MI RIFIUTO DI RIFIUTARE IL RIFIUTO РVILLASIMIUS Р7-28 OTTOBRE Reviewed by admin on . Un percorso tra materiali e oggetti che acquistano una nuova vita grazie all'intervento dell'artista: è la prima personale di Laura Frau, giovane designer di Vi Un percorso tra materiali e oggetti che acquistano una nuova vita grazie all'intervento dell'artista: è la prima personale di Laura Frau, giovane designer di Vi Rating:

MI RIFIUTO DI RIFIUTARE IL RIFIUTO – VILLASIMIUS – 7-28 OTTOBRE

Un percorso tra materiali e oggetti che acquistano una nuova vita grazie all’intervento dell’artista: √® la prima personale di Laura Frau, giovane designer di Villasimius che da qualche anno concentra la sua ricerca sul riciclo creativo e sullo slow design.

Laura Frau, in arte Tarty, √® nata a Cagliari nel 1989. Ha vissuto a Villasimius, da qualche anno si muove tra la Sardegna e Milano. Ha studiato Interior Design presso lo IED Milano dove si √® diplomata pochi mesi fa con la tesi “EcoUnion”; ha partecipato a vari aperitivi artistici a Milano, e all’evento “ConvivioMilano” sponsorizzato da Vogue Italia. Dal 2010 collabora con Manu Invisible, street artist di San Sperate con cui realizza progetti e laboratori artistici in collaborazione con enti e associazioni.La sua passione per il riciclo l’ha portata ad approfondire il tema dello Slow Design in particolare nelle sue applicazioni pratiche e quotidiane: i tappini degli spray diventano orecchini, le vecchie cassette di frutta si trasformano in sedili, piccoli residui di plastica o stoffa sono gli elementi per creare collane e gioielli: il tutto in un’ottica di recupero creativo “slow”,¬† dove il rifiuto √® personalizzato e diviene qualcosa di nuovo, unico e prezioso.

La mostra “Mi rifiuto di rifiutare il rifiuto” sar√† allestita negli spazi di Casa Todde, a Villasimius, in via Roma 60, con inaugurazione domenica 7 ottobre: dalle 17 apertura del percorso espositivo, e uno speciale live painting con materiali e pittura ecologica a cura di Manu Invisible e Stefano Obino.All’interno saranno esposte circa trenta creazioni realizzate a partire da oggetti e materiali non pi√Ļ utili, che grazie all’intervento dell’artista assumono un significato e una funzionalit√† nuova. La materia prosegue cos√¨ il suo ciclo di vita solo in apparenza concluso, evitando cos√¨ di interferire sull’ambiente. La mostra ha inizio nel cortile di Casa Todde, con la presentazione degli orti verticali realizzati con scarti in plastica: bottiglie, taniche, vecchi contenitori e cassette hanno accolto semi e piantine e offrono quindi un angolo verde ai visitatori. Il percorso prosegue con i materiali che danno corpo all’esposizione: frutta e verdura, carta e giornali, alluminio, plastica, vetro, legno e stoffa.

L’iniziativa √® realizzata grazie alla collaborazione con il Comune di Villasimius e l’Area Marina Protetta Capo Carbonara, interessati alla divulgazione di applicazioni pratiche di riciclo su oggetti e materiali altrimenti destinati a restare inutilizzati.

Quando
Da domenica 7 a domenica 28 ottobre 2012

Info e contatti
Dom’ e Todde
Centro culturale Villasimius
Sito:www.dometodde.info
Tel:+39 3493255948

La mostra sarà visitabile fino al 28 ottobre 2012 nei seguenti orari:
Da mercoledì a venerdì dalle ore 16:30 alle ore 20:00
Sabato e domenica dalle ore 10:00 alle ore 12:00 e dalle ore 16:30 alle ore 20:00

Ingresso libero

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

© 2015 kalariseventi.com All rights reserved

Scroll to top