ITALIA CHIUSA PER CORONAVIRUS – EVENTI ANNULLATI FINO AL 3 APRILE 2020 Reviewed by admin on . Italia chiude per Coronavirus, niente eventi fino al 3 aprile 2020: se anche voi come me avevate capito che le scuole di ogni ordine e grado sarebbero rimaste c Italia chiude per Coronavirus, niente eventi fino al 3 aprile 2020: se anche voi come me avevate capito che le scuole di ogni ordine e grado sarebbero rimaste c Rating: 0

ITALIA CHIUSA PER CORONAVIRUS – EVENTI ANNULLATI FINO AL 3 APRILE 2020

coronavirus-5Italia chiude per Coronavirus, niente eventi fino al 3 aprile 2020: se anche voi come me avevate capito che le scuole di ogni ordine e grado sarebbero rimaste chiuse fino al 15 marzo e che fosse finita lì, vi siete sbagliati di grosso. Il D.P.C.M. del 4.3.2020 varato dal secondo governo Conte infatti vieta che si tengano la gran parte degli eventi fino al 3 aprile 2020. Di conseguenza la gran parte degli eventi previsti per questo weekend sta venendo sospesa, rinviata o annullata.

Saranno molto poche le eccezioni. Come si fa infatti a trovare eventi che consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro? Il decreto è stato preso per cercare di arginare la diffusione del coronavirus covid-19.

Ecco cosa dice nel dettaglio il Dpcm 4 marzo 2020 con riguardo ad eventi ed affini (si raccomanda comunque a tutti la lettura integrale del Dpcm 4 marzo 2020):

PUBBLICITĂ€

ARTICOLO 1:

1. Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, sull’intero territorio nazionale si applicano le seguenti misure:

a)      sono sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali, in cui è coinvolto  personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità; è altresì differita a data successiva al termine di efficacia del presente decreto ogni altra attività convegnistica o congressuale;

b)      sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro di cui all’allegato 1, lettera d);

c)      sono sospesi altresì gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato; resta comunque consentito, nei comuni diversi da quelli di cui all’allegato 1 al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° marzo 2020, e successive modificazioni, lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico; in tutti tali casi, le associazioni e le società sportive, a mezzo del proprio personale medico, sono tenute ad effettuare i controlli idonei a contenere il rischio di diffusione del virus COVID-19 tra gli atleti, i tecnici, i dirigenti e tutti gli accompagnatori che vi partecipano. Lo sport di base e le attività motorie in genere, svolte all’aperto ovvero all’interno di palestre, piscine e centri sportivi di ogni tipo, sono ammessi esclusivamente a condizione che sia possibile consentire il rispetto della raccomandazione di cui all’allegato 1, lettera d);

e)      sono sospesi i viaggi d’istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche comunque denominate, programmate dalle istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado;

ARTICOLO 4 – DURATA DEL PROVVEDIMENTO:

1. Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data di adozione del medesimo e sono efficaci, salve diverse previsioni contenute nelle singole misure, fino al 3 aprile 2020.

Allegato 1 – Misure igienico-sanitarie:

a)  lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;

b)  evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

c) evitare abbracci e strette di mano;

d) mantenimento, nei contatti sociali, di una distanza interpersonale di almeno un metro;

e) igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

f) evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;

g)  non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

h)  coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

i)   non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

l)   pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

m) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

 

Leave a Comment

© 2015 kalariseventi.com All rights reserved

Scroll to top