M’ILLUMINO DI PROSA – TEATRO MASSIMO – CAGLIARI – STAGIONE 2012/2013 Reviewed by admin on . Nella stagione 2012/2013, dal 23 ottobre al 7 aprile 2013, nel ritrovato Teatro Massimo di Cagliari si alterneranno nove Compagnie per un totale di 52 recite. M Nella stagione 2012/2013, dal 23 ottobre al 7 aprile 2013, nel ritrovato Teatro Massimo di Cagliari si alterneranno nove Compagnie per un totale di 52 recite. M Rating:

M’ILLUMINO DI PROSA – TEATRO MASSIMO – CAGLIARI – STAGIONE 2012/2013

Nella stagione 2012/2013, dal 23 ottobre al 7 aprile 2013, nel ritrovato Teatro Massimo di Cagliari si alterneranno nove Compagnie per un totale di 52 recite.
M’illumino di prosa: non un’irriverente citazione della nota poesia, ma un omaggio all’arte e alla cultura che abitano il palcoscenico nelle molteplici e iridescenti sfaccettature del magnifico gioco di finzione che si fa più vera del vero, specchio di realtà in un itinerario tra storie, sogni e emozioni.
Viaggio tra le meraviglie della scena, quindi, tra grandi classici e capolavori del Novecento, da un coinvolgente dis/concerto a pièces immaginifiche e poetiche e raffinate prove d’attore con “La Grande Prosa al Teatro Massimo”/ Stagione 2012-2013 organizzata dal CeDAC  per il IV anno nello spazio ritrovato  del Teatro Massimo di Cagliari – nell’ambito della XXXIII edizione del Circuito Teatrale Regionale Sardo.
Nove titoli in cartellone (dal 23 ottobre 2012 al 7 aprile 2013) e due Prime nazionali – “Qui e Ora” di Mattia Torre e “Ricorda con rabbia” di John Osborne – con virtuosi del calibro di Franco Branciaroli e del violinista Ara Malikian (sul filo delle parole e delle note), signore della scena e nuove dive come Ivana Monti, Stefania Rocca e Debora Caprioglio, l’attore e regista Jurij Ferrini, Daniele Liotti, Giandomenico Cupaiuolo e Daniele Russo, la cifra visionaria del Teatro del Carretto e l’humour “fisico” di Yllana, Claudio Santamaria e Filippo Nigro fratelli feroci in “Occidente Solitario” e il ritorno al teatro di Valerio Mastandrea.
Da William Shakespeare a Martin McDonagh, per una “panoramica verticale” sul teatro inglese: “M’Illumino di Prosa/ La Grande Prosa al Teatro Massimo” spazia dai dubbi e i fantasmi dell’“Amleto” ai delittuosi pensieri di tradimento e assassinio (o uccisione del tiranno) in “Giulio Cesare” con tutta l’arte del Bardo; alla fotografia di una cruda e amara realtà nel più che mai attuale “Ricorda con rabbia” di John Osborne, e la splendida metafora dell’arte della scena, con la parabola di un grande capocomico, nel “Servo di Scena” di Ronald Harwood fino allo spietato ritratto di famiglia – nel cuore d’Irlanda – di “Occidente Solitario” di Martin McDonagh.
L’Inghilterra vittoriana – quasi a continuare idealmente il fil rouge – fa da sfondo alla vicenda di Joseph Merrick, the “Elephant Man” (nella pièce teatrale di Giancarlo Marinelli, dal racconto di Frederick Treves) e per restare in area anglosassone uno sguardo oltreoceano, nell’America profonda, propone tra fragilità e inquietudini “Lo zoo di vetro” di Tennessee Williams.
Tutta da scoprire, non senza un pizzico di suspense, la trama di “Qui e Ora”, inedita pièce scritta da Mattia Torre (già autore di “Migliore”) per una nuova avventura teatrale di Valerio Mastandrea (reduce dal set del drammatico “Romanzo di una strage” di Marco Tullio Giordana e de “Gli equilibristi” di Ivano De Matteo, di nuovo nelle sale a ottobre 2012 nella commedia di Silvio Soldini “Il comandante e la cicogna”).
Sarà però lo spettacolare “PaGAGnini” – travolgente performance teatral musicale ispirata al geniale violinista – ad inaugurare la stagione martedì 23 ottobre 2012 tra gli acrobatici virtuosismi di un istrionico Ara Malikian, insieme agli artisti di Yllana a formare un insolito e giocoso Quartetto d’archi, per un Dis/Concerto costruito sul lato più ludico e divertente della musica classica (e non solo).

Programma:

23-28 ottobre 2012

Ater

PaGAGnini

12 – 16 dicembre 2012

Teatro del Carretto

Amleto di William Shakespeare

regia Maria Grazia Cipriani

9- 13 gennaio 2013

BAM Teatro/ Vasquez y Pepita

Qui e ora di Mattia Torre (testo inedito, appositamente commissionato – 2012)

con Valerio Mastandrea

Prima Nazionale

16 – 20 gennaio 2013

Fondazione Teatro di Napoli – Teatro Nazionale del Mediterraneo

Ricorda con rabbia di John Osborne

con Stefania Rocca e Daniele Russo

regia Luciano Melchionna

Prima Nazionale

20 – 24 febbraio

Compagnia Gli Ipocriti

Occidente solitario di Martin McDonagh

traduzione Luca Scarlini

con Claudio Santamaria, Filippo Nigro, Nicole Murgia, Massimo De Santis

regia Juan Diego Puerta Lopez

27 febbraio – 3 marzo

Progetto U.R.T./ Compagnia Jurij Ferrini

Zoo di vetro di Tennessee Williams (traduzione di Gerardo Guerrieri)

diretto e interpretato da Jurij Ferrini

*“Lo zoo di vetro” viene presentato per gentile concessione della University of the South, Sewance, Tennessee

13-17 marzo

Benvenuti srl e Lungta Film in collaborazione con Teatro di Roma

Giulio Cesare di William Shakespeare
adattamento di Vincenzo Manna e Andrea Baracco
con Giandomenico Cupaiuolo, Roberto Manzi, Ersilia Lombardo, Lucas Waldem Zanforlini, Livia Castiglioni, Gabriele Portoghese

regia Andrea Baracco

unico Spettacolo italiano selezionato al Festival Globe to Globe 2012/ Shakespeare Globe
progetto vincitore del Premio Almagro-off 2012.

20 – 24 marzo

Compagnia Molière

Elephant Man di Giancarlo Marinelli

tratto dall’omonimo racconto di Frederick Treves

con Ivana Monti, Daniele Liotti; Rosario Coppolino, con la partecipazione di Debora Caprioglio

regia Giancarlo Marinelli

3 – 7 aprile 2013

CTB Teatro Stabile di Brescia/ Teatro de gli Incamminati

Servo di scena di Ronald Harwood, traduzione Masolino D’Amico

con Franco Branciaroli e Tommaso Cardarelli, Lisa Galantini, Melania Giglio, Valentina Violo, Daniele Griggio, Giorgio Lanza

regia Franco Branciaroli

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

© 2015 kalariseventi.com All rights reserved

Scroll to top