LE MOZART NOIR: JOSEPH BOULOGNE CHEVALIER DE SAINT GEORGES- PALAZZO SIOTTO – CAGLIARI – MARTEDI 27 NOVEMBRE Reviewed by admin on . Violinista virtuoso, spadaccino eccellente e valoroso comandante militare, Joseph Boulogne fu anche il primo musicista africano a divenire celebre e stimato nel Violinista virtuoso, spadaccino eccellente e valoroso comandante militare, Joseph Boulogne fu anche il primo musicista africano a divenire celebre e stimato nel Rating:

LE MOZART NOIR: JOSEPH BOULOGNE CHEVALIER DE SAINT GEORGES- PALAZZO SIOTTO – CAGLIARI – MARTEDI 27 NOVEMBRE

Violinista virtuoso, spadaccino eccellente e valoroso comandante militare, Joseph Boulogne fu anche il primo musicista africano a divenire celebre e stimato nella Parigi del diciottesimo secolo. Eppure il suo nome venne dimenticato dopo la sua morte e riscoperto solo ai giorni nostri. A questo musicista dal virtuosismo singolare è dedicato il decimo appuntamento della rassegna “Musica e storia a Palazzo Siotto”: concerti, conferenze e guide all’ascolto nel ricco programma di appuntamenti che ha preso avvio martedì 11 settembre e si concluderà l’11 dicembre.

La rassegna, organizzata dalla Fondazione Giuseppe Siotto, vede quest’anno la collaborazione delle associazioni ”Suoni&Pause”, ”Il Convivio”, ”Euterpe Iniziative Musicali”, ”Studium Canticum”, ”Racconto di Suoni”, Bruno Camera e Mozart Italia – sede di Cagliari. Quest’ultima, con la direzione artistica di Francesco Giammarco, presenta il decimo appuntamento, in programma martedì 27 novembre alle 20,30, dedicato all’opera di Joseph Boulogne.

Nato nella colonia di Guadalupe da una schiava senegalese e un nobile francese, Joseph Boulogne (1745-1799) si trasferì in Francia dove entrò ben presto nella elite nobiliare. Studiò clavicembalo e violino, e divenne bn presto uno dei musicisti più acclamati dell’epoca. Scrisse opere di vario genere nello stile di Haydn e Mozart, e venne soprannominato il “Mozart Nero”. E’ probabile che i due musicisti si conobbero anche personalmente nell’ambiente musicale parigino.

“Lui non è proprio Mozart, scrive Gabriel Banat, violinista e studioso di Saint-Georges, ma la sua Innovativa tecnica violinistica fa di lui un ponte tra i virtuosi italiani, come Vivaldi e Locatelli, e Beethoven, nel modo di comporre per questo strumento. Egli fece molto per il violino, portando a conoscenza la tecnica virtuosistica italiana dei grandi maestri”.

In scena, per il tributo a Joseph Boulogne, il violinista tedesco Michael Stuve e la pianista Monique Ciola, che eseguiranno brani di Mozart (le sonate in Sol Maggiore K 301 e K379) e di Joseph Boulogne (sonata in Si maggiore op. 1(b) n. 1, sonata in La maggiore op. 1(b) n. 2, sonata in Sol minore op. 1(b) n. 3)

L’appuntamento è realizzato dall’associazione Mozart Italia – Cagliari ed è inserito nella rassegna “Musica e storia a Palazzo Siotto”, a cura della Fondazione di Ricerca “Giuseppe Siotto”.

Dove
Palazzo Siotto, Via dei Genovesi 114, Cagliari

Quando
Martedì 27 novembre 2012, ore 20.30

Info
Ingresso gratuito per i soci della Fondazione Siotto

Leave a Comment

© 2015 kalariseventi.com All rights reserved

Scroll to top