I PUNTI DI VISTA E LE VEDUTE DELLA CITTA’ – PINACOTECA NAZIONALE – CAGLIARI – 13-21 OTTOBRE Reviewed by admin on . La Mostra,raccoglie in un unico progetto grafico una sintesi delle ricerche e le riproduzioni delle vedute di città italiane ed europee studiate nei volumi, sar La Mostra,raccoglie in un unico progetto grafico una sintesi delle ricerche e le riproduzioni delle vedute di città italiane ed europee studiate nei volumi, sar Rating:

I PUNTI DI VISTA E LE VEDUTE DELLA CITTA’ – PINACOTECA NAZIONALE – CAGLIARI – 13-21 OTTOBRE

La Mostra,raccoglie in un unico progetto grafico una sintesi delle ricerche e le riproduzioni delle vedute di città italiane ed europee studiate nei volumi, sarà allestita nelle sale della Pinacoteca Nazionale e sarà visitabile fino al 21 ottobre 2012. Si tratta di una mostra itinerante, inaugurata lo scorso ottobre a Venezia, presso la Fondazione Cini, aperta poi a Torino, nella Sala della Caccia del Castello del Valentino, al Palazzo Chigi di Ariccia nelle sale del Museo del Barocco, quindi a Genzano di Roma, presso il Palazzo Sforza Cesarini. Le sue prossime tappe saranno Firenze e Napoli. L’Associazione Storia della Città (Centro internazionale di studi per la storia della città. Fonti d’archivio e patrimonio storico ambientale ) intende diffondere i contenuti delle sue ricerche presso gli studiosi e gli studenti delle sedi universitarie delle città ospitanti, lavori editi come in questa occasione dalla rivista “Storia dell’urbanistica” , giunta alla sua Terza serie, per i tipi dell’editore Kappa di Roma. Interverranno la studiosa di cartografia storica Isabella Zedda Macciò, docente dell’Università di Cagliari, e i curatori dei volumi.

Tra le tante vedute di città in mostra vi è quella di Cagliari, collocata tra le rappresentazioni del XVI secolo. La veduta dal mare racconta i valori della sua fondazione medievale e il funzionamento della struttura urbana e portuale, ad uso dei naviganti che dovevano allinearsi sulle due grandi torri di san Pancrazio (dell’Aquila) e del Leone per stabilire la rotta di entrata in porto. La veduta, edita nella Cosmographia Universalis di Sebastian Münster del 1550, è stata studiata da Marco Cadinu nel 2004, radicalmente ridiscussa e assegnata ad ambienti europei; Sigismondo Arquer, fino ad allora ritenuto l’autore, fu solo l’estensore di un suo commento e colui che portò i disegni originari a Basilea, sede delle rielaborazioni e degli incisori delle più importanti vedute di città del mondo di allora.

Leave a Comment

© 2015 kalariseventi.com All rights reserved

Scroll to top