AD MIRABILIA – EXMA’ -CAGLIARI – 13-28 OTTOBRE Reviewed by admin on . Sabato 13 ottobre alle ore 19.00, nella Sala della Torretta del Centro Comunale d’Arte e Cultura Exmà di Cagliari, sarà inaugurata a cura di Roberta Vanali Ad M Sabato 13 ottobre alle ore 19.00, nella Sala della Torretta del Centro Comunale d’Arte e Cultura Exmà di Cagliari, sarà inaugurata a cura di Roberta Vanali Ad M Rating:

AD MIRABILIA – EXMA’ -CAGLIARI – 13-28 OTTOBRE

Sabato 13 ottobre alle ore 19.00, nella Sala della Torretta del Centro Comunale d’Arte e Cultura Exmà di Cagliari, sarà inaugurata a cura di Roberta Vanali Ad Mirabilia, personale della pittrice Silvia Mei.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Consorzio Camù e il patrocinio del Comune di Cagliari.

LA MOSTRA

25 opere di grande e piccolo formato: si tratta dell’ultima produzione realizzata dalla pittrice Silvia Mei, interprete di un linguaggio che attinge all’Art Brut, al Primitivismo e al disegno infantile per esorcizzare timori e incubi repressi.

Quella di Silvia Mei è un’arte spontanea, spietata, frutto della pulsione emotiva immediata ma consapevole. Se da un lato l’innocenza infantile è esibita quasi perversamente, dall’altro emerge un sfondo dominato dall’istintività che interrompe bruscamente il contatto con la realtà per dare vita a creature spiazzanti, ibridi animali che provengono dai meandri dell’inconscio. Il decadimento fisico, l’animalità repressa e la controversa condizione femminile sono i punti di forza della sua ricerca per esorcizzare timori e incubi repressi e rievocare ricordi d’infanzia attraverso l’ambiguità di un mondo psicotico, dove destrutturazione formale, trasfigurazioni ibride e torsioni innaturali lasciano spazio a diversi livelli di interpretazione.

Da Fautier a Baselitz, da Matisse a Martin Maloney fino al graffitismo rupestre, questi i riferimenti a cui Silvia Mei attinge e reinventa con assoluta libertà estetica per costruire volti privi del corpo che rappresentano le diverse realtà di appartenenza e i molteplici aspetti di un singolo carattere. La sua volontà è quella di rappresentare rapporti familiari conflittuali come i matrimoni indesiderati, di uomini violenti portati all’altare e di figli non voluti. Colori sgargianti e pennellate volutamente incerte si alternano ad una resa più piacevole e fitta. Creature antropomorfe di un’umanità alla deriva, oramai alienata, si muovono su sfondi silvestri o del tutto neutri, restituendo un’espressività ambivalente. Figure enigmatiche dai tratti elementari e al contempo grotteschi che intrise dal peccato cercano di rimediare ai propri errori, magari ripetendoli. (Tratto dal testo critico di Roberta Vanali)

SILVIA MEI

Nata a Cagliari nel 1985, vive e lavora a Milano. Oltre ad aver partecipato a diverse mostre collettive, ha già realizzato ben 3 mostre personali: nel 2010 SSIILLVVIIAA al L.E.M, Laboratorio di Estetica Moderna di Sassari; nel 2011 Give me 5 al Museo della Sapienza di Roma; nel 2012 Reincarnati in natura all’Underdogstudio (laboratorio attivo di arte contemporanea) di Modena. Inoltre è arrivata in finale in occasione di alcuni premi nazionali e nel 2011 è stata tra i vincitori della prima edizione del premio O.R.A (opportunità reale nell’arte).

CONFERENZA

La studiosa Carla Deplano, in collaborazione con l’Associazione Culturale Babel, mercoledì 24 ottobre terrà la conferenza “Il paradigma primitivo sta nell’arte contemporanea” con l’obiettivo di fornire gli strumenti utili alla comprensione della mostra.

La mostra sarà visitabile fino al 28 ottobre.

Sala della Torretta Exmà, via San Lucifero, Cagliari

Quando
Dal 13 al 28 ottobre 2012

Info e contatti
Biglietto: 3 € ridotto 2 €
Consorzio Camù
070/666399
ufficiostampa@camuweb.it

Leave a Comment

© 2015 kalariseventi.com All rights reserved

Scroll to top