TREKKING LUNGO IL CANYON DI IS CIOFFUS – SARROCH – DOMENICA 21 MAGGIO 2017 Reviewed by admin on . Trekking lungo il Canyon di Is Cioffus (Sarroch) 21 maggio 2017 Care amiche e cari amici camminatori, il 21 maggio Destinazione Sulcis propone per la prima volt Trekking lungo il Canyon di Is Cioffus (Sarroch) 21 maggio 2017 Care amiche e cari amici camminatori, il 21 maggio Destinazione Sulcis propone per la prima volt Rating: 0

TREKKING LUNGO IL CANYON DI IS CIOFFUS – SARROCH – DOMENICA 21 MAGGIO 2017

CANYONSARROCHTrekking lungo il Canyon di Is Cioffus
(Sarroch)
21 maggio 2017

Care amiche e cari amici camminatori, il 21 maggio Destinazione Sulcis propone per la prima volta un nuovo itinerario che percorre la stretta gola del Rio Is Cioffus nel parco del Sulcis nel territorio di Sarroch e Capoterra a poca distanza da Cagliari.
La gola di Is Cioffus nota anche come “Su strintu de Antoni Sanna “ è un canyon paragonabile al Gorroppu in miniatura, un luogo straordinario dal punto di vista naturalistico-ambientale e paesaggistico. Scavata dal rio omonimo sulle rocce metamorfiche paleozoiche si snoda per alcuni chilometri fino ad essere intercettata dalla diga di Monti Nieddu attualmente in costruzione. Percorreremo il letto del fiume che in questo periodo scorre in alcuni tratti sottoterra, con le sue numerose fioriture rosa di digitale purpurea, gialle di verbasco e bianche di bellium crassifolium (Pratolina delle scogliere), fino alle pareti verticali rossastre e a tratti gialle, alte fino a 150 metri che in un punto si restringono fino a poterle toccare allargando le braccia. Lasciata la gola ci inoltreremo tra cascatelle e piccole piscine su un antico sentiero dei carbonai, immerso tra antichi lecci della foresta primaria e ginepri, per arrivare ai resti di antichi insediamenti umani in località Bidd’e Mores, in prossimità del rio omonimo. All’interno della foresta non è raro incontrare il cervo sardo e il cinghiale. Rientreremo seguendo lo stesso percorso dell’andata e la gola ci apparirà ancora diversa con la luce che la illumina da ovest.
Guidati da Ponziana Ledda* cammineremo su rocce metamorfiche molto antiche risalenti alla fine del Paleozoico, che nel corso di centinaia di milioni di anni sono state erose fino ad assumere la forma attuale di canyon ad anse.
Programma
ore 9.00 punto di ritrovo: loc. Frutti d’oro (Capoterra) S.S 195 presso rotonda e parcheggio supermercato, seguirà spostamento presso ingresso diga e 7 km di strada sterrata in buone condizioni.
ore 10.00 circa partenza escursione
ore 13.00 circa sosta per pausa pranzo (al sacco a cura dei partecipanti)
ore 16.00 circa fine escursione
Dati tecnici
Lunghezza percorso: circa 9 km
Percorso lineare a/r
Quota max: 277 m. slm – Quota min: 133 m. slm
Dislivello in salita: +190 m. circa– Dislivello in discesa: -190 m. circa
Durata: circa 6 ore comprese le soste
Difficoltà facile (2,5 su 5) – E (escursionistico)
Terreno: sterrato, sentiero, letto torrente, rocce.
Percorso con punti di interesse archeologico, geologico, naturalistico, paesaggistico e fotografico.
E’ consigliato un abbigliamento comodo, obbligatorie scarpe da trekking, almeno 2 litri d’acqua e cibo a discrezione.
Costo escursione € 15.00**
(*) Ponziana Ledda è laureata in Scienze Geologiche, è Guida Ambientale Escursionistica iscritta al registro guide della RAS
(**) Il costo comprende la guida e l’assicurazione RC



style=”display:inline-block;width:300px;height:250px”
data-ad-client=”ca-pub-0379394337453658″
data-ad-slot=”8222587235″>

Informazioni e prenotazioni:
È consigliato iscriversi entro venerdì 19 maggio
Cell.3402369249 Ponziana
Mail: info@destinazionesulcis.it
FB: Destinazione Sulcis Sardinia
www.destinazionesulcis.it

 

Leave a Comment

© 2015 kalariseventi.com All rights reserved

Scroll to top