STRETTA DEL GOVERNO SULLE ATTIVITA’ LUDICO SPORTIVE Reviewed by admin on . Coronavirus, nuova stretta del Governo, parchi chiusi e attività fisica solo sotto casa: nuova stretta del Governo contro chi nonostante il decreto continua  a Coronavirus, nuova stretta del Governo, parchi chiusi e attività fisica solo sotto casa: nuova stretta del Governo contro chi nonostante il decreto continua  a Rating: 0

STRETTA DEL GOVERNO SULLE ATTIVITA’ LUDICO SPORTIVE

coronavirus_800x450-377088Coronavirus, nuova stretta del Governo, parchi chiusi e attività fisica solo sotto casa: nuova stretta del Governo contro chi nonostante il decreto continua  a stare fuori casa ore e ore: dal 21 al 25 marzo 2020, infatti entrano in vigore le nuove regole che integrano il decreto precedente (che peraltro scade proprio il 25 marzo prossimo e del quale diamo per scontata una proroga).

La stretta riguarda l’attività ricreativa e ludica all’aperto, l’utilizzo di parchi e aree gioco e l’attività fisica.

 

Inoltre nei giorni festivi, prefestivi e nel giorno ancora prima è vietato muoversi verso abitazioni diverse da quella principale, incluse le seconde case. Insomma, se qualcuno ci stava pensando, niente weekend al mare.

Ecco cosa dice nel dettaglio il nuovo provvedimento governativo.

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19 sono adottàte, sull’intero territorio nazionale, le ulteriori seguenti misure:
a) è vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici;
b) non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto; resta consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione, purché comunque nel
rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona;
c) sono chiusi gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, posti all’interno delle stazioni ferroviarie e lacustri, nonché nelle aree di servizio e rifornimento carburante, con esclusione di quelli situati lungo le autostrade, che possono vendere solo prodotti da asporto da consiunarsi al di fuori dei locali; restano aperti quelli siti negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro;
d) nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni, è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza.

Leave a Comment

© 2015 kalariseventi.com All rights reserved

Scroll to top