NOTTETEMPO 2015 – CINEMA ALL’APERTO -PROGRAMMA DI AGOSTO 2015 – VILLA MUSCAS- CAGLIARI Reviewed by admin on .     Sab 1 e dom 2 agosto  NON SPOSATE LE MIE FIGLIE di Philippe de Chauveron con Christian Clavier, Chantal Lauby, Ary Abittan, Medi Sadoun, Frédéric     Sab 1 e dom 2 agosto  NON SPOSATE LE MIE FIGLIE di Philippe de Chauveron con Christian Clavier, Chantal Lauby, Ary Abittan, Medi Sadoun, Frédéric Rating: 0

NOTTETEMPO 2015 – CINEMA ALL’APERTO -PROGRAMMA DI AGOSTO 2015 – VILLA MUSCAS- CAGLIARI

NOTTETEMPOCINEMA

 

 

Sab 1 e dom 2 agosto  NON SPOSATE LE MIE FIGLIE di Philippe de Chauveron
con Christian Clavier, Chantal Lauby, Ary Abittan, Medi Sadoun, Frédéric Chau. Commedia (Francia 2014, 97′)
Claude e Marie Verneuil sono una tranquilla coppia borghese cattolica e conservatrice che ha allevato 4 figlie secondo i principi di tolleranza, integrazione e apertura, che sono nei geni della cultura francese. Ma il destino li mette a dura prova – non una ma ben 4 volte!
Il primo boccone amaro arriva infatti quando la loro primogenita decide di sposare un musulmano. Ma poi la seconda sceglie un ebreo e la terza un cinese. Ormai tutte le loro speranze di assistere ad un tradizionale matrimonio in chiesa vengono riposte sulla figlia minore, che finalmente, grazie al Cielo, ha incontrato un bravo cattolico…

 

Lun 3 mar 4 IL SALE DELLA TERRA di W. Wenders, J.Salgado
Documentario (Brasile, Italia, Francia 2014, 100’)
Il film racconta l’universo poetico e creativo di un grande artista del nostro tempo, il fotografo Sebastião Salgado. Dopo aver testimoniato alcuni tra i fatti più sconvolgenti della nostra storia contemporanea, Salgado si lancia alla scoperta di territori inesplorati e grandiosi, per incontrare la fauna e la flora selvagge in un grande progetto fotografico,omaggio alla bellezza del pianeta che abitiamo. La sua vita e il suo lavoro ci vengono rivelati dallo sguardo del figlio Juliano Ribeiro Salgado, che l’ha accompagnato nei suoi ultimi viaggi, e da quello di Wenders, fotografo egli stesso.

Mer 5 e giov 6 IL RAGAZZO INVISIBILE di G. Salvatores
con Ludovico Girardello, Valeria Golino, Fabrizio Bentivoglio, Christo Jivkov, Noa Zatta (Italia, Francia 2014, 100’)
Michele è un adolescente che scopre di avere un potere, anzi, un superpotere: quello di diventare invisibile. Sarà solo la prima di una serie di scoperte strabilianti che cambieranno la sua vita.

Ven 7 e sab 8 TURNER di Mike Leigh
di Mike Leigh. Con Timothy Spall, Dorothy Atkinson, Marion Bailey, Paul Jesson, Lesley Manville (Gran Bretagna 2014, 149’)
Gli ultimi venticinque anni di vita di William Turner (23 Aprile 1775 – 19 Dicembre 1851) il più grande paesaggista inglese ed uno dei più grandi pittori di tutti i tempi.
Colpito dalla morte del padre e accudito dalla governante con la quale ha una relazione segreta, Turner finisce per legarsi a a una locandiera con cui andrà a vivere a Chelsea, dove poi morirà.
Il film è diretto da Mike Leigh, ed è stato presentato in concorso al festival di Cannes 2014. Timothy Spall, che recita nel ruolo di Turner, proprio a Cannes è stato premiato per la Miglior interpretazione maschile. Nel cast ci sono anche Dorothy Atkinson e Marion Bailey.

Dom 9 e lun 10 SE DIO VUOLE di Edoardo Falcone
con Marco Giallini, Alessandro Gassman, Laura Morante, Ilaria Spada, Edoardo Pesce. Commedia (Italia 2015, 87)
Tommaso è un cardiochirurgo di fama e uomo dalle certezze assolute. È sposato con Carla, casalinga e madre dei due figli Bianca, a sua volta sposata con Gianni, e Andrea. Proprio da Andrea parte la rivoluzione in famiglia, quando il ragazzo, promettente studente di medicina, annuncia di volersi fare prete. A ispirarlo sembra sia stato un certo Don Pietro, a metà fra il sacerdote e il santone: a Tommaso non resta che avvicinarlo sperando di scoprirne gli altarini per rivelarli ad Andrea e fargli cambiare idea sul sacerdozio.

Martedì 11 e mercoledì 12 agosto 2015 – ore 21,30 – Gemma Bovery, di Anne Fontaine, con Fabrice Luchini, Gemma Arterton, Jason Flemyng, Isabelle Candelier, Niels Schneider. Drammatico (Francia 2014, 99′). Da sette anni Martin Joubert ha lasciato Parigi per la provincia dove è convinto di aver trovato equilibrio e tranquillità. Panettiere nella panetteria paterna, Martin ha una grande passione per la letteratura, Gustave Flaubert su tutti. Sereno fino alla noia, Martin impasta e ascolta France Culture, che ‘legge’ “Madame Bovary”, il suo romanzo preferito.

Giovedì 13 e venerdì 14 agosto 2015 – ore 21,30 – Selma, di Ava DuVernay, con David Oyelowo, Tom Wilkinson, Cuba Gooding Jr., Alessandro Nivola, Carmen Ejogo. Biografico (Gran Bretagna 2014, 127′). Una rievocazione della marcia da Selma a Montgomery che segnò l’inizio della rivolta dei cittadini afro-americani per il riconoscimento dei diritti civili. Al centro il personaggio del reverendo Martin Luther King, l’uomo che guidò la protesta.

Sabato 15 e domenica 16 agosto 2015 – ore 21,30 – SuiteFrancese, di Saul Dibb, con Michelle Williams, Kristin Scott Thomas, Matthias Schoenaerts, Sam Riley, Drammatico (Gran Bretagna, Francia, Canada 2015, 107′). Dal celebrato romanzo incompiuto di Irène Némirovsky, il racconto dell’amore bruciante di un uomo e una donna travolti dalla Storia.

Lunedì 17 e martedì 18 agosto 2015 – ore 21,30 – Latin Lover, di Cristina Comencini, con Angela Finocchiaro – Valeria Bruni Tedeschi – Virna Lisi – Marisa Paredes – Candela Peña – Jordi Mollà – Neri Marcorè – Commedia (Italia 2015, 114′). In un paesino della Puglia viene celebrato il decimo anniversario dalla morte di Saverio Crispo, attore simbolo del grande cinema italiano ed eterno latin lover. Alla cerimonia partecipano le sue cinque figlie che arrivano da tutto il mondo e due ex mogli, quella italiana e quella spagnola.

Mercoledì 19 agosto 2015 – ore 21,30 – Le vacanze del piccolo Nicolas, di Laurent Tirard, con Valérie Lemercier, Kad Mérad, Dominique Lavanant, François-Xavier Demaison, Commedia, (Francia 2013, 97′). Francia Anni ’70. Le tanto attese vacanze estive sono arrivate e il piccolo Nicolas può andare finalmente al mare con la sua famiglia (nonna materna compresa). Sulla spiaggia il bambino si fa dei nuovi amici. C’è Blaise che vive lì, Djodjo che parla inglese, Crépin che piange sempre ma soprattutto Isabelle che lo guarda con i suoi grandi occhi e che lui teme di dover sposare per forza.

Giovedì 20 agosto 2015 – ore 21,30 – Imitation Game, di Morten Tyldum, con Benedict Cumberbatch, Keira Knightley, Matthew Goode, Mark Strong, Rory Kinnear (Gran Bretagna/USA 2014, 113′). Durante l’inverno del 1952, le autorità britanniche entrarono nella casa del matematico, criptoanalista ed eroe di guerra Alan Turing (Benedict Cumberbatch) per indagare su una segnalazione di furto con scasso. Finirono invece per arrestare lo stesso Turing con l’accusa di “atti osceni”, incriminazione che lo avrebbe portato alla devastante condanna per il reato di omosessualità.

Venerdì 21 e sabato 22 agosto 2015 – ore 21,30 – Samba, di Eric Toledano, Olivier Nakache, con Omar Sy, Charlotte Gainsbourg, Tahar Rahim, Izia Higelin, Youngar Fall. Commedia (Francia 2014, 116′). Samba Cissé è senegalese e costretto da dieci anni in un centro di accoglienza alle porte di Parigi. In attesa di un permesso di soggiorno e incalzato dalla paura di essere espulso dalla Francia, Samba si rivolge a un’associazione che si occupa di questioni giuridiche legate all’immigrazione.

Domenica 23 e lunedì 24 agosto 2015 – ore 21,30 – La ragazza del dipinto, di Amma Asante, con Gugu Mbatha Raw, Tom Wilkinson, Sam Reid, Sarah Gadon, Miranda Richardson. Biografico (USA 2013, 105′). 1769. Il capitano Sir John Lindsay della Marina di Sua Maestà Britannica decide, alla morte della madre, di riconoscere e portare con sé in Inghilterra la figlia mulatta affidandola allo zio Presidente della Corte Suprema. Dido Elizabeth Belle entra così a far parte, non senza difficoltà, di una famiglia nobile e in vista.

Martedì 25 agosto 2015 – ore 21,30 – Non sposate le mie figlie, di P. de Chauveron. Claude e Marie Verneuil sono una tranquilla coppia borghese cattolica e conservatrice che ha allevato 4 figlie secondo i principi di tolleranza, integrazione e apertura, che sono nei geni della cultura francese. Ma il destino li mette a dura prova non una ma ben 4 volte!

Mercoledì 26 e giovedì 27 agosto 2015 – ore 21,30 – Ruth e Alex – L’Amore cerca casa, di Richard Loncraine, con Morgan Freeman, Diane Keaton, Cynthia Nixon, Claire van der Boom, Drammatico (USA 2014, 92′). Ruth è un’insegnante in pensione, che non ha perso il gusto delle cose, Alex, suo marito, è un pittore maturo, che ha goduto di un discreto successo. Ruth e Alex sono innamorati come il primo giorno, di quarant’anni prima, quando varcarono avvinghiati la soglia del loro appartamentino di Brooklyn, allora considerato un quartiere periferico. Oggi che la zona è di moda, e la casa vale una fortuna, Ruth e Alex Carver stanno pensando di venderla e ricominciare altrove. Affidano perciò la pratica alla nipote, un’agente immobiliare, e osservano il bizzarro mondo di possibili acquirenti invadere di colpo la loro pacata routine.

Venerdì 28 agosto 2015 – ore 21,30 – La Famiglia Belier di Eric Lartigau, con Karin Viard, François Damiens, Eric Elmosnino, Louane Emera, Roxane Duran. Commedia (Francia 2014, 100′). Paula Bélier ha sedici anni e da altrettanti è interprete e voce della sua famiglia. Perché i Bélier, agricoltori della Normandia, sono sordi. Paula, che intende e parla, è il loro ponte col mondo: il medico, il veterinario, il sindaco e i clienti che al mercato acquistano i formaggi prodotti dalla loro azienda. Paula, divisa tra lavoro e liceo, scopre a scuola di avere una voce per andare lontano. Incoraggiata dal suo professore di musica, si iscrive al concorso canoro indetto da Radio France a Parigi.

Sabato 29 e domenica 30 agosto 2015 – ore 21,30 – Io sto con la sposa, di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande, Khaled Soliman Al Nassiry con Tasneem Fared, Abdallah Sallam, MC Manar Manar, Alaa Bjermi, Ahmed Abed. Docu-fiction (Italia, Palestina 2014, 89′). Documentario nomade finanziato ‘dal basso’, “Io sto con la sposa” mette letteralmente in schermo un matrimonio e il suo corteo di invitati mai così partecipi. Perché i cinque protagonisti di questa avventura sono in fuga dalla guerra e dal loro Paese fiaccato dalla belligeranza. Palestinesi e siriani sopravvissuti ai marosi, sbarcati a Lampedusa e decisi a raggiungere ‘creativamente’ la Svezia.

Lunedì 31 agosto 2015 – ore 21,30 – Pride, di Matthew Warchus, con Bill Nighy, Imelda Staunton, Dominic West, Paddy Considine, George MacKay (Gran Bretagna 2014, 120′). Inghilterra, estate 1984. Margaret Thatcher è al potere e i minatori sono in sciopero. Al Gay Pride di Londra, un gruppo di attivisti omosessuali organizza una raccolta di fondi per aiutare le famiglie dei minatori sciopero.

 

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.

© 2015 kalariseventi.com All rights reserved

Scroll to top