AUTUNNO IN BARBAGIA – ATZARA – 16-17 NOVEMBRE 2019 Reviewed by admin on . Programma di cortes apertas ad Atzara: Sabato, 16 novembre 2019: Mattina: ore 10,30: Palazzo Civico – Apertura del punto informazioni; Centro storico – Apertura Programma di cortes apertas ad Atzara: Sabato, 16 novembre 2019: Mattina: ore 10,30: Palazzo Civico – Apertura del punto informazioni; Centro storico – Apertura Rating: 0

AUTUNNO IN BARBAGIA – ATZARA – 16-17 NOVEMBRE 2019

percorso_enogastronomico_in_viaggio_nel_mandrolisai_atzara_-2019-770x430Programma di cortes apertas ad Atzara:

Sabato, 16 novembre 2019:

Mattina:

  • ore 10,30:
    • Palazzo Civico – Apertura del punto informazioni;
    • Centro storico – Apertura del percorso “Cortes e magasinos de Atzara” con le esposizioni degli artigiani locali, le degustazioni dei prodotti tipici e del rinomato vino di Atzara.
    • Museo Ortiz-Echagüe – Mostra: ”Cent’anni, i Maestri della pittura sarda del ‘900”, con ben 43 opere di 36 maestri della pittura sarda che vi aspettano nelle sale espositive. A cura della Ass. Antonio Corriga, del Comune di Atzara e della Coop. Progetto cultura;
    • Museo Ortiz-Echagüe – Mostra fotografica: “Viaggio nella storia. Atzara e Archeologia“, allestimento a cura della Coop Progetto cultura, in collaborazione con la Proloco di Atzara e con l’Archeologa Carmen Delogu;
    • Centro Storico – Le antiche dimore atzaresi. I turisti e i visitatori potranno ammirare le più antiche dimore storiche di Atzara;
    • Casa Tziu Arzolu – Mostra del costume tradizionale di Atzara nell’antica dimora del Cavalier Bartolomeo Demurtas, a cura di Grazia Demurtas e del Gruppo Folk di Atzara;
    • Casa Donna Anna Maria – Apertura della storica Casa Museo, a cura del Comitato Santa Maria di Atzara;
    • Casa Aragonese – Dimostrazione della produzione de S’abbardente e mostra artigianale, a cura dell’Associazione calcio Atzara);
    • Casa Carburu – Il borgo dei borghi: Atzara eletto Borgo dei Borghi della Sardegna 2019 (tra i 20 Borghi più belli d’Italia), ospita L’Isola di Sant’Antioco, Iglesias e Maracalagonis, borghi che metteranno in vetrina i prodotti tipici, le specificità culturali, storiche e archeologiche del proprio territorio. A cura del Centro Commerciale Naturale;
    • Casa Tzia Peppa – La filiera de su pane ‘e saba – Dimostrazione della lavorazione del dolce tipico di Atzara, degustazione e vendita a cura del Coro Polifonico femminile Coro Meu;
    • Sede storica Proloco – Dimostrazione della tessitura tradizionale, mostra espositiva di lavori artigianali della tessitura con lana e lino e dell’intreccio della palma, a cura della Pro Loco di Atzara);
    • Centro Storico – Museo del Vino – In viaggio nel Mandrolisai, il Paesaggio rurale storico d’Italia: percorso esperienziale di qualità alla scoperta dei migliori vini prodotti nel territorio, a cura del Centro Commerciale Naturale di Atzara. Partecipano:
      • Cantina del Mandrolisai e Cantina Sassu di Sorgono,
      • Cantina Fulghesu Le Vigne, Cantina Demuru e Cantina Meana di Meana Sardo,
      • Cantina Bingiateris e Cantina Carboni di Ortueri,
      • Vitivinicola Fradiles di Atzara.
    • Piazza Ortiz – Domos de pedra. Su ‘ighinau antigu: rivisitazione delle attività tipiche del borgo agro-pastorale, con il contributo dei bambini e degli anziani di Atzara, a cura di Antonio Mele e del Centro Commerciale Naturale di Atzara.

Pomeriggio:

  • ore 15,30 –  Centro Storico – Itinerario storico, artistico e architettonico per le vie del centro storico, a cura della Coop. Progetto Cultura.

La giornata sarà animata dai suoni, dai canti e dai balli della tradizione con i gruppi itineranti Sonos e cantos, Durusia, Dilliriana e dagli organettisti.

Domenica, 17 novembre 2019:

Mattino:

  • ore 10,00:
    • Palazzo Civico – Apertura del punto informazioni.
    • Centro storico – Apertura del percorso “Cortes e magasinos de Atzara” con le esposizioni degli artigiani locali, le degustazioni dei prodotti tipici e del rinomato vino di Atzara.
    • Museo Ortiz-Echagüe – Mostra: ”Cent’anni, i Maestri della pittura sarda del ‘900”, con ben 43 opere di 36 maestri della pittura sarda che vi aspettano nelle sale espositive. A cura della Ass. Antonio Corriga, del Comune di Atzara e della Coop. Progetto cultura.
    • Centro Storico – Le antiche dimore atzaresi. I turisti e i visitatori potranno ammirare le più antiche dimore storiche di Atzara:
    • Casa Tziu Arzolu – Mostra del costume tradizionale di Atzara nell’antica dimora del Cavalier Bartolomeo Demurtas, a cura di Grazia Demurtas e del Gruppo Folk di Atzara.
    • Casa Donna Anna Maria – Apertura della storica Casa Museo, a cura del Comitato Santa Maria di Atzara.
    • Casa Aragonese – Dimostrazione della produzione de S’abbardente e mostra artigianale, a cura dell’Associazione calcio Atzara).
    • Casa Carburu – Il borgo dei borghi: Atzara eletto Borgo dei Borghi della Sardegna 2019 (tra i 20 Borghi più belli d’Italia), ospita L’Isola di Sant’Antioco, Iglesias e Maracalagonis, borghi che metteranno in vetrina i prodotti tipici, le specificità culturali, storiche e archeologiche del proprio territorio. A cura del Centro Commerciale Naturale.
    • Casa Tzia Peppa – La filiera de su pane ‘e saba – Dimostrazione della lavorazione del dolce tipico di Atzara, degustazione e vendita a cura del Coro Polifonico femminile Coro Meu.
    • Sede storica Proloco – Dimostrazione della tessitura tradizionale, mostra espositiva di lavori artigianali della tessitura con lana e lino e dell’intreccio della palma, a cura della Pro Loco di Atzara).
    • Centro Storico – Museo del Vino – In viaggio nel Mandrolisai, il Paesaggio rurale storico d’Italia: percorso esperienziale di qualità alla scoperta dei migliori vini prodotti nel territorio, a cura del Centro Commerciale Naturale di Atzara. Partecipano:
      • Cantina del Mandrolisai e Cantina Sassu di Sorgono,
      • Cantina Fulghesu Le Vigne, Cantina Demuru e Cantina Meana di Meana Sardo,
      • Cantina Bingiateris e Cantina Carboni di Ortueri,
      • Vitivinicola Fradiles di Atzara.
    • Piazza Ortiz – Domos de pedra. Su ‘ighinau antigu: rivisitazione delle attività tipiche del borgo agro-pastorale, con il contributo dei bambini e degli anziani di Atzara, a cura di Antonio Mele e del Centro Commerciale Naturale di Atzara.
  • ore 10,30 – Casa Tzia Peppa:
    • Il ciclo del vino del Mandrolisai nel Paesaggio Rurale Storico d’Italia: dimostrazione della lavorazione delle uve locali, della pigiatura, della svinatura e della distillazione delle vinacce. (A cura del Coro Polifonico di Atzara).
    • La filiera de su pane ‘e saba: dimostrazione della lavorazione del dolce tipico di Atzara, degustazione e vendita”. (A cura del Coro Polifonico femminile Coro Meu).
  • ore 11,00:
    • Casa Tzia Peppa-Piazza Ortiz – A s’antiga: tradizionale sfilata di buon auspicio per il vino nuovo e per i prodotti della terra, con i bambini di Atzara e le antiche maestranze, lungo le vie del paese, accompagnati da suoni delle launeddas. La prima botte sarà trasportata con l’antico carro a buoi nel percorso, fino alla sua apertura. La sfilata partirà da Casa Tzia Peppa e si concluderà in Piazza Ortiz. A cura di Antonio Mele e del Centro Commerciale Naturale di Atzara.
    • Centro Storico – Itinerario storico, artistico e architettonico per le vie del centro storico, a cura della Coop. Progetto Cultura.
  • ore 11,30:
    • Piazza Ortiz – Apertura della prima botte, cerimonia tradizionale con l’assaggio del vino nuovo a cura del ”Coro polifonico di Atzara”.
    • Laboratorio La Robbia – La tintura tradizionale, dimostrazione dell’antica arte della tintura dei tessuti con i colori naturali, a cura del ”Laboratorio La Robbia”.

Pomeriggio:

  • ore 15,30 –  Centro Storico:
    • Itinerario storico, artistico e architettonico per le vie del centro storico, a cura della Coop. Progetto Cultura.
    • Spettacolo Medievale: il gruppo Medievale del Quartiere Castello di Iglesias si esibirà per le vie del centro storico con gli abiti risalenti al XIII-XIV secolo. Il corteo si concluderà nella Piazza San Giorgio con le esibizioni dei musici e degli sbandieratori. A cura del Centro Commerciale di Atzara.
  • ore 16,30- Laboratorio La Robbia – La tintura tradizionale, dimostrazione dell’antica arte della tintura dei tessuti con i colori naturali, a cura del ”Laboratorio La Robbia”.
  • ore 18,30 – Piazza San Giorgio – Atros annos cun salude! Chiusura della manifestazione con ”Fuochi pirotecnicie canti e balli della tradizione folkloristica sarda.

La giornata sarà animata dai suoni, dai canti e dai balli della tradizione con le postazioni fisse e itineranti dei gruppi: Sonadas, Launeddas del Sinis, Sonos e Cantos, Dringhiglios, Dilliriana, Inghirios de ballu, Durusia, Su Cuntzertu Antigu e dagli organettisti.

cortes-apertas-atzara

Cartina Atzara e mappa cortes apertas:

  • Dove trovare punti ristoro, bar e ristoranti?
  • Dove sono cortes apertas, monumenti, chiese e musei?
  • Dove posso parcheggiare?
  • Dove posso andare in bagno?
  • Dove trovo un bancomat, le poste o la farmacia?

La risposta a queste e altre domande la trovate di seguito, la stessa mappa è scaricabile qui in formato migliore: mappa e legenda.

cartina_atzara_autunno_in_barbagia_2019

cortes_monumenti_atzara_cortes_apertas_2019

Cosa vedere ad Atzara:

  • Museo d’arte moderna e contemporanea A. Ortiz Echangue (per info e prenotazioni 0784-65508 / email: pinacotecatzara@tiscali.it)
  • Chiesa di Sant’Antioco Martire
  • Pozzo del Conte
  • Chiesa di San Giorgio
  • Le dimore storiche di Atzara: 
    • Casa Donna Anna Maria,
    • Casa Aragonese,
    • Casa Carburu (sede Pro loco),
    • Casa Tziu Arzolu (nota anche come “Antica dimora del Cavalier Bartolomeo Demurtas”, dimora del podestà e del sindaco di Atzara dai primi del ‘900)
  • Laboratorio La Robbia (laboratorio di tintura naturale e arti applicate)
  • Le giornate saranno allietate dall’esibizione itinerante di gruppi musicali della tradizione folkloristica sarda.

Dove mangiare e dormire ad Atzara:

Percorso degustativo esperenzialeIn viaggio nel Mandrolisai“, alla scoperta dei migliori vini del territorio. Il ticket/pass costa 10 euro e si può acquistare presso l’info point e i percorsi del gusto. Esso da diritto a 4 degustazioni. Se restituisci il bicchiere puoi avere indietro i 2 euro di caparra.

E ancora:

  • Agriturismo “Su Zeminariu” – tel. 0784.1821310
  • Affittacamere “S’Argiola”, via Antioco Demelas Serra 25 – tel. 333.9657600
  • Ristorante Pizzeria “Al Vecchio Mulino” – tel. 0784.65400
  • Punti ristoro con prodotti tipici e vino di Atzara, dislocati nel percorso della manifestazione
  • Se non trovate più posto per dormire ad Atzara, potreste provare nella vicina Sorgono.

Per maggiori info e aggiornamenti:

  • Comune di Atzara: tel. 0784.65205 – cell. 371.1421207; Email: polizia.municipale@comune.atzara.nu.it;
  • Museo Antonio Ortiz Echagüe: tel. 0784.65508, email: pinacotecatzara@tiscali.it
  • Guida turistica di Atzara

Leave a Comment

© 2015 kalariseventi.com All rights reserved

Scroll to top